Guccini

Guccini

Dico la verità: non conosco molto Francesco Guccini, a parte le canzoni che ha scritto per i Nomadi le altre le conosco ben poco, ma sono dell’idea che ci sono alcuni artisti che bisogna andare a vedere almeno una volta della vita,ed è per questo ( e anche perché il biglietto costava davvero poco) che  sono andata a vederlo al Palaisozaki. La cosa che mi ha stupito è stata l’eterogeneità del pubblico presente, cioè immaginavo di trovare persone di tutte le età, ma non di sedermi una fila davanti ad un gruppo di ragazzi ventenni fan sfegatati, tanto da saper non solo tutte le canzoni, ma anche nome dell’album e numero della traccia. È stato davvero un bel concerto, un modo per conoscere i grandi successi di Guccini, per apprezzare la sua inconfondibile voce, poter ridere delle sue numerose battute e gag con la band e per riflettere insieme a lui su alcuni paradossi dei nostri tempi.
Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *