Un giro in Costa Azzurra:parte 2 Saint Tropez e Nizza

Un giro in Costa Azzurra:parte 2 Saint Tropez e Nizza
Spesso ci si fa un’idea sbagliata dei posti, ce li immaginiamo diversi da come poi sono realmente.Così mi è capitato per Saint Tropez.Quando si parla di questa piccola città sul mare, si parla sempre dei mega yacht, della vita mondana, dei personaggi famosi che ci soggiornano, un posto insomma adatto per le vacanze di un solo certo tipo di persone, solitamente molto facoltose. Non la immaginavo di certo come un piccolo centro, una cittadina caraterizzata da tante viuzze, strette e a tratti solo pedonali, percorsi che ti portano con naturalezza e semplicità verso il porto, anch’esso abbastanza modesto.
Certo i negozi non mancano, ma la tipologia è varia, si passa dalle grandi firme, al piccolo ristorante giapponese, dalla pasticceria, ai negozi di souvenir.I prezzi non sono proprio economici, ma d’altronde si tratta pur sempre di un centro turistico, le barche e i mega suv che faticano a passare per quelle stradine,  ti fanno rendere conto di essere in un posto non adatto a tutte le tasche.
Una cittadina carina, caratteristica e suggestiva, adatta anche per chi non cerca solo locali alla moda e negozi di griffe.
Anche Nizza conosco poco.Ci sono stata meno di un anno fa, ma sempre per una visita molto veloce.Nizza è una città immensa, meta turistica grazie al suo meraviglio e spazioso lungomare, e metropoli multicultural
Quello che più amo di questa città è la sua vena artistica, in poche città è così evidente l’attenzione verso l’arte moderna e contemporanea.Basta fare un giro solo per il centro per accorgersi come qui siano state fatte delle scelte precise e coraggiose, le piazze storiche dialogano in modo intelligente con l’arte contemporanea, sculture di proporzioni considerevoli impreziosiscono angoli cittadini, contribuendo a presentare Nizza come una città veramente moderna e eclettica.

Share

Recommended Posts

Comments

  1. ciao ho riconosciuto tutti i luoghi che amo, compresa la panetteria la tarte tropezienne, place des lyces e tanti altri luoghi a me cari, saint tropez va vissuta per amarla ,io non le guardo nemmeno piu' le barche fanno parte della cornice, ma c'e' tanto altro , e Nizza ogni volta mi riserva belle sorprese soprattutto la vieux nice, con il uso marche au brocante del lunedi .i negozietti di spezie e quelli che vendono les paniers ..ciao elena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *