Ginkgo

Ginkgo
Questo post si nascondeva nelle bozze da ormai un paio di settimane.

Ovviamente da una parte non riuscivo a trovare il tempo di finirlo, dall’altro non ero sicura di volerlo pubblicare, ormai era arrivata la primavera, le belle giornate di sole, i weekend al parco, perché parlare di ombrelli?

Bé ora guardando fuori dalla finestra, vedendo una bella tempesta d’acqua e le temperature tornate sotto i dieci gradi ho deciso che forse è proprio il momento perfetto per tornare a parlare di Ginkgo.
 
Ve lo ricordate?
Vi avevo parlato di lui ormai più di un anno fa, in questo post quando lo avevo addirittura eletto oggetto del desiderio della settimana.
A quei tempi Ginkgo era ancora solo un prototipo nato dalla mente di due ragazzi Gianluca Savalli e Federico Venturi, ideatori di un ombrello realizzato in polipropilene e pensato per essere non solo molto più resistente dei suoi colleghi, ma anche ecosostenibile sia durante le sue fasi di realizzazione sia nel suo smaltimento finale.
Dalla fase di prototipo Ginkgo ne ha fatta di strada, ed ora è possibile non solo ordinarlo, ma anche personalizzarlo scegliendo i propri colori preferiti per quasi ogni parte dell’ombrello, dal manico alle stecche interne.
Inutile dire che il mio è tutto sulle tonalità del viola!
Ora che ho Ginkgo tra le mani devo dire che la differenza con gli altri ombrelli si vede, è veramente molto leggero e ha dei materiali insoliti, che non si utilizzano di solito per questo tipo di oggetti. La prima apertura non è stata molto semplice, ho dovuto forzare molto (avevo paura di romperlo!) ma questo penso sia dovuto al fatto che sia nuovo, dopo un paio di aperture e chiusure consecutive devo dire che tutto funzionava meglio.
 Non avendolo provato ancora fuori sotto la pioggia, non so ancora quanto sia funzionale o comodo, a prima vista ho l’impressione che possa ancora essere leggermente perfezionato e perdere quest’aria un po’ da prototipo che ancora si porta dietro, ma detto questo è un oggetto che mi piace davvero molto, e sicuramente diventerà il mio ombrello preferito.
Come vi sembra?
Per tutte le infoPh ArsCity
© ArsCity 2014 tutti i diritti riservati
Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *