Tra Arte e Design:COLLECTION ONTWERPDUO

Tra Arte e Design:COLLECTION ONTWERPDUO
Appena ho visto le immagini dei complementi d’arredo del duo creativo Ontwerpduo sono stata subito trasportata in un altro mondo, in un posto poetico e surreale, in stanze arredate con oggetti diversi, così unici e originali da non capire bene se siano lì solo per essere osservati nella loro bellezza o se invece possono essere toccati, vissuti, utilizzati.
Tineke Beunders e Nathan Wierink amano pensare al mondo dell’arredamento in maniera differente rispetto a molti altri creativi, non si soffermano troppo sulla funzionalità delle cose, se un oggetto possa essere pratico o facilmente realizzabile, loro da bravi artisti creano. Danno vita a sedute che ricordano grandi gabbie da canarino, mobili distorti che sembrano usciti da una fiaba o tavoli che si trasformano in un campo di biglie. Oggetti quasi impossibili ma allo stesso tempo così reali, arredi capaci di creare angoli suggestivi e portare un tocco di arte e magia in qualsiasi ambiente.
Si sa, gli specchi riflettono solo una parte della realtà e anche “Split Mirror” non fa eccezioni. Ma bisogna dire che rispetto agli altri specchi questo riflette in modo diverso, la base realizzata con un foglio di metallo verniciato piega lo specchio in tre parti differenti, una specie di ventaglio capace di racchiudere quello che gli si presenta davanti e rappresentarlo con tre angolazioni diverse. Sono disponibili tre modelli: uno specchio grande free standing, uno più piccolo da muro dotato di un comodo ripiano, e uno specchio piccolo da tavolo.
Io li trovo meravigliosi.
Semplice ma bellissimo: un pezzo unico che svolge la funzione di candela e candelabro. “Tallow” ricorda nella forma i vecchi portacandela, ma è reso contemporaneo dal materiale, è infatti realizzato interamente in cera, e dai colori disponibili.
Non servono tante parole per descrivere “Cageling”, basta guardare le immagini. Una seduta quasi surreale, una grande gabbia pensata per noi umani, da appendere al soffitto e dove potersi sedere, dondolando e rilassandosi. Adatta per ambienti interni ed esterni e disponibili in diverse colorazioni.
Come una pianta rampicante “Light Forest” prende possesso della parete, si arrampica lungo il muro con i suoi cavi colorati per portare la luce lì dove serve. Anche le lampade hanno forme molto organiche, ricordano delle corolle di fiori, insieme creano un impianto davvero suggestivo, un modo per portare luce e arredare in maniera creativa e insolita le pareti.
Le piante hanno bisogno di essere curate, bisogna darle l’acqua, vedere che prendano abbastanza sole, curare il terreno, ma avete mai pensato a decorarle un po’? Io non ci avevo mai pensato, ma poi ho visto queste deliziose casette. “Cottage Town” è infatti una serie di capanne, piccole costruzioni realizzate in materiale impermeabile pensate per essere messe sui davanzali o vicino alle nostre piante d’appartamento.
“Marbelous” potrebbe essere definito come un tavolo da gioco, ma non nel senso classico del termine. Un tavolo realizzato interamente in legno e che grazie al sapiente lavoro di intaglio decorativo può all’occorrenza essere utilizzato per una divertente e speciale gara di biglie.
Una lampada a led versatile, una pianta moderna che grazie ai diversi tipi di foglie intercambiabili può assumere diverse configurazioni, diverse forme per creare effetti di luci sempre nuovi.
Un mobile completamente distorto, un arredo che sembra uscire da un cartone animato e che invece straordinariamente proprio come se ci trovassimo in un fiaba è una cassettiera che funziona, i suoi cassetti si aprono e possono essere utilizzati. Se non è magia questa.
Un arredo che sottolinea il legame tra mamma e figlio, un unico complemento che riesce a racchiudere in maniera funzionale e poetica la culla e una seduta per la mamma.

 

Per maggiori informazioni 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *