3 Consigli per la scelta del tavolino perfetto

3 Consigli per la scelta del tavolino perfetto
Tra le richieste e i consigli che spesso mi chiedete via email ci sono dei complementi d’arredo che ricorrono spesso:i tavolini. Quale tipologia scegliere, come posizionarli, quale materiale sarebbe meglio preferire, l’ingombro ideale, questi e tanti altri sono i vostri dubbi. Ho deciso quindi oggi di darvi qualche consiglio utilizzando come modelli alcuni esempi di arredi che potete trovare e acquistare sull’ e-commerce Smart Arredo.
Cominciamo:

1.Valutate sempre lo spazio che avete a disposizione

Il primo consiglio potrà sembrare banale, ma vi assicuro che non è così, molte volte ho visto tavolini di dimensioni considerevoli posizionati in salotti piccoli, con il risultato non solo di far diminuire lo spazio effettivo disponibile, ma anche di creare visivamente un impressione di disordine e di “soffocamento”. Quindi anche se avete trovato il vostro tavolino dei sogni ma misure alla mano vi accorgete che è un po’ sacrificato e non c’è abbastanza spazio per girarci intorno, rinunciate, troverete sicuramente un altro modello più adatto al vostro spazio.
Discorso analogo per i tavolini piccoli, magari rotondi, se vi piacciono ma avete la fortuna di avere un salotto ampio allora non posizionatolo solo al centro della stanza, piuttosto prendetene due o tre uguali o di diverse altezze e create una composizione. Otterrete tutt’altro un altro effetto!

2. Pensate a quale uso dovete farne

Il bello degli oggetti e dei complementi d’arredo è che non tutti li utilizziamo allo stesso modo, anche per i tavolini ci sarà chi lo vorrà tenere solo per esporlo e chi invece lo utilizzerà continuamente per poggiarci bicchieri, libri o computer. Va bene tutto (o quasi) ma l’importante è chiedersi prima di acquistare un tavolino come lo si vorrà utilizzare, in modo da non trovarsi poi pentiti e desiderosi di acquistarne subito un altro. Se avete bisogno di spazio per le vostre riviste o libri di design allora potete puntare un un tavolino dotato di cassetti e ripiani, se al contrario cercate un tavolino che sia solo di esposizione potete concentrarvi su un modello particolare, con un basamento insolito, o dalle linee originali.
Se il divano è il vostro posto preferito e ci passate molto tempo, potete optare per un tavolino piccolo e abbastanza alto da posizionare vicino al bracciolo del divano, in questo modo sarete molto più comodi per posare e prendere gli oggetti che vi servono senza aver bisogno di alzarvi.
Non esiste il modello di tavolino perfetto, ma esiste quello che meglio si adatta alle nostre esigenze.

3. Osservate lo stile della stanza

Anche se pensate di non avere uno stile preciso nel vostro arredamento questo non vuol dire assolutamente che possa andar bene qualsiasi tipo di tavolino. Dovete cercare un modello che per stile e colore si possa ben ambientare nel vostro salotto. Nel dubbio cercate di non scegliere modelli troppo particolari o dai colori accessi, cercate un tavolino dalle linee minimali, un modello semplice, se volete qualcosa di colorato scegliete il bianco o il nero anche se personalmente vi consiglio un modello dove prevalga di più il materiale che il colore. Via libera quindi a tavolini in legno, in metallo o con il piano in vetro o in plexiglass.
Capisco che il compito possa sembrare difficile, ma con un po’ di pazienza e con qualche piccola attenzione potete trovare il modello giusto per voi.

 

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *