Open space: le soluzioni per un ambiente più ordinato e riservato

Open space: le soluzioni per un ambiente più ordinato e riservato
by

Nati dall’idea che alla condivisione degli spazi corrispondesse quella delle idee, gli open space si sono affermati come la principale tipologia di ufficio sia all’estero che in Italia.

Tuttavia la scelta di lavorare in spazi aperti può presentare due ordini di problemi:

  • il disordine
  • il troppo rumore e la poca privacy

La prima problematica, quella legata allo scarso ordine, si può risolvere facilmente adottando una semplice, ma efficace soluzione di design chiamata BrickBox.

Questo vano contenitore in legno dall’estetica pulita e lineare funge da scatola portadocumenti, impedendo a fogli, carte e altro materiale di creare disordine in ufficio; si può anche spostare con estrema facilità evitando così lo stress di spostare i documenti da un armadio a un altro in caso di trasloco. Pensati per arredare l’ufficio con funzionalità Brickbox, grazie alla possibilità di impilare fino a 6 scatole l’una sopra all’altra, è perfetto per essere utilizzato come scaffalatura.

da-designerblog-it

Immagine tratta da designerblog.it


Un ambiente di lavoro ordinato aiuta i dipendenti a gestire meglio le proprie attività quotidiane, ma non sempre basta. All’interno di un open space dovrebbero essere sempre presenti anche delle aree in cui ritagliarsi un momento privato o dove poter discutere senza essere disturbati e disturbare a propria volta il lavoro altrui.

Per creare degli ambienti come sale riunioni, zone relax e aree di condivisione più riparate si può ricorrere all’uso di pareti divisorie per ufficio.

open-space

Immagine tratta da prismac.it


Grazie alla loro versatilità le pareti divisorie permettono di suddividere gli ambienti di lavoro con facilità, senza effettuare interventi murari e di ristrutturazione. In base alla tipologia di ufficio e alle singole necessità si possono scegliere tra numerose tipologie. Le più luminose ed eleganti sono quelle realizzate in cristallo: isolano dai rumori esterni, ma al tempo stesso fanno filtrare molta luce naturale dando vita a una stanza molto accogliente.

In questo modo i dipendenti potranno collaborare in un contesto lavorativo di condivisione, senza però rinunciare alla propria privacy e a occasioni di incontro più riservate.

Articolo scritto in collaborazione con Prismac

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *