Ispirazioni in grigio

Ispirazioni in grigio
by

In un post precedente [lo trovate qui] vi avevo raccontato dei miei lavori in casa e in particolare della mia ricerca del giusto colore per le pareti.

Dopo il blu sono passata a valutare un’altra sfumature di colore:il grigio.

Navigando su internet ho trovato una nuova abitazione che mi ha conquistato con il suo particolare tono di grigio, una sfumatura che tende al violetto.

Guardate il soggiorno e ditemi anche voi: non è assolutamente perfetto?

Si tratta di un colore molto elegante, una tonalità rassicurante, che si adatta a bene a qualsiasi ambiente e a qualsiasi stile di arredamento.

Ci troviamo nuovamente in Svezia (giuro che è una pure coincidenza) e ancora una volta siamo di fronte ad una abitazione che di “nordic style” ha molto poco, e che sfoggia invece uno stile contemporaneo cosmopolita.

L’arredamento è quello che piace a me:soluzioni semplici, ma non banali, accostamenti ben studiati, ma non artificiosi, un mix di arredi nuovi e complementi dal sapore vintage.

Soluzioni da copiare:

  • l’uso di semplici mensole per sfruttare l’angolo della stanza, da dipingere con lo stesso colore delle pareti;
  • oggetti vintage trovati al mercatino o in vecchi bauli della nonna, da usare per personalizzare le pareti;
  • dare una seconda vita agli oggetti, inventandosi per loro funzioni alternative: un vecchio cavalletto che invece della macchina fotografica sorregge un vaso, schedari da ufficio che diventano cassettiere per gli oggetti quotidiani.

In camera da letto le pareti cambiano: si passa dal grigio al blu, anche se è sempre una sfumatura che vira sempre molto verso il viola.

Qui continua ad esprimersi lo stesso stile della casa, pochi complementi e accessori, ma non per questo la stanza risulta spoglia o poco personale!

A volte basta davvero poco, bisogna decidere lo stile della casa e definirlo con piccoli tocchi.

L’angolo da lavoro è assolutamente perfetto: essenziale, ma completo, il piano da disegno, il mobile da ufficio, le forbici appese alle pareti, tutti dettagli che contribuiscono a creare un insieme armonioso e direi poetico.

La cucina devo dire che mi piace meno rispetto al resto della casa: la trovo troppo semplice e troppo bianca per il mio gusto personale.

Mi piacciono come sempre alcuni particolari: l’uso dei tappeti e il contrasto che creano con il resto dell’arredo, la collezione di porcellane nella credenza e alcuni accessori sparsi qua e là.

Trovo invece incredibile e adorabile l’ingresso e alcune soluzioni adottate che se potessi copierei all’istante:

  • la carta da parati che in maniera decisa ci accoglie appena entrati in casa e che diventa immediatamente la vera protagonista dell’ambiente;
  • il contrasto di pavimentazione che caratterizza la soglia di ingresso;
  • le sedie apribili che sono state sicuramente recuperate da qualche vecchio negozio o edificio:oltre a essere originali sono anche molto pratiche, occupano poco spazio e si usano solo per mettersi o togliersi le scarpe.

Una casa decisamente molto bella, ricca di spunti interessanti per le nostre abitazioni, non trovate?

Credits


Vi aspetto sui miei social: FacebookInstagramTwitter.

Iscrivetevi!!

Newsletter: per avere contenuti extra, sconti e ricevere subito 101 siti di design per il vostro shopping!!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *