Arredare casa con il colore: consigli sulla tinteggiatura

Arredare casa con il colore: consigli sulla tinteggiatura
by

Le pareti possono diventare un elemento centrale dell’arredamento.

È possibile scegliere tra una grande varietà di colori che contribuiscono all’estetica della stanza e, inoltre, aiutano a creare un ambiente confortevole.

Come fare la scelta giusta?

Di seguito alcuni consigli per te.


Colore e benessere

Un aspetto che spesso viene sottovalutato è l’influenza che il colore ha sul comfort.

Secondo la cromoterapia, ogni tonalità ha effetti sul nostro umore e benessere.

Il verde, ad esempio, è considerato rilassante e quindi particolarmente adatto alle camere da letto o al salotto.

Il giallo, invece, è spesso associato a energia ed allegria. È l’ideale per la zona giorno, perché rende le stanze accoglienti.

Il blu, infine, è rilassante, soprattutto se utilizzato in stanze luminose.

Secondo l’antica arte orientale del Feng Shui, invece, le stanze devono avere un colore che si addice alla loro funzione.

Il soggiorno, ad esempio, è un luogo in cui rilassarsi e passare il tempo da soli o con la famiglia.

Bisogna utilizzare, quindi, dei colori che favoriscano la convivialità, ma che trasmettono anche un senso di tranquillità, come il rosa, il lilla o l’arancione. In queste aree, è fondamentale importanza non utilizzare tonalità troppo accese ma preferire quelle tenui.

Anche la camera da letto è un luogo in cui rilassarsi e meditare.

Il blu, quindi, è il colore più adatto a questo scopo, sempre in tinte chiare.

Lo stesso colore, in una tonalità più accesa, sarà l’ideale per il bagno, perché il Feng Shui considera l’acqua e la natura fondamentali in questa stanza.

Sconsigliati, invece, i colori caldi come il rosso o l’arancione.


Le diverse tecniche di imbiancatura

Imbiancare casa può essere un modo per dare un tocco personale alle stanze e renderle uniche.

Questo è vero soprattutto se si sceglie una tecnica di tinteggiatura particolare.

Tra le più utilizzate troviamo:

– la spugnatura
– lo stucco veneziano
– la graffiatura

La spugnatura, come indica il nome, consiste nell’applicazione della vernice con una spugna.

Si passa prima una base di colore su tutta la parete e si procedere, in un secondo momento, tamponando la spugna impregnata di una tonalità diversa.

Lo stucco veneziano è una tecnica molto più complessa che, spesso, richiede manodopera specializzata.

Prevede l’applicazione da due a sei strati di stucco colorato con una spatola. È la scelta ideale per stanze ampie, di stile classico o minimalista.

La graffiatura, infine, è una tecnica moderna che consiste nel rigare il colore steso sulla parete con una spatola dentata.

In questo modo, è possibile creare disegni o linee eleganti, con un tocco vintage. Anche in questo caso, per ottenere il miglior risultato, è consigliato affidarsi ad un esperto.


Chiedi l’aiuto di un imbianchino

Spesso si pensa che imbiancare casa sia facile e, quindi, ci si affida al fai da te.

È, però, consigliato contattare un esperto del settore, che ti sarà d’aiuto nella scelta del colore e della tecnica di tinteggiatura migliore.

Per trovare una figura adatta alle tue esigenze, analizza attentamente il costo dell’imbiancatura preventivato dall’esperto, considerando la sua esperienza e i materiali che verranno utilizzati.

In questo modo, realizzerai il tuo progetto nel migliore dei modi.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *