fbpx

Arredare casa in affitto:un home tour per trovare soluzioni low cost

arredare casa in affitto
by

Quando ci si trova in una nuova casa, non sempre si ha la possibilità di arredarla e personalizzarla come si vorrebbe.

Spesso non si hanno le disponibilità economiche, oppure ci si trova di fronte ad una soluzione abitativa temporanea e non si vuole investire tempo e soldi nell’arredamento.

Si possono però trovare delle soluzioni facili, veloci e soprattutto economiche, che possono rendere la nostra casa comoda, confortevole e con una sua personalità


Arredare casa in affitto:l’ingresso

Per parlarvi dell’arredamento nelle case in affitto, uso le immagini di questa bellissima abitazione:

siamo in un’affascinante appartamento svedese attualmente in vendita, facendo un home tour virtuale tra le sue stanze ho trovato alcune soluzioni low cost molto interessanti che mi hanno ispirato per questo post.

[se volete guardare altri home tour li trovate qui ]

Cominciamo dall’ingresso: se non volete realizzare un mobile su misura dove riporre giacche, cappelli e scarpe, dovete puntare sul minimal, pochi accessori che troveranno posto su semplici ed economiche mensole.

Guardate la foto dell’ingresso di questo appartamento, tutto trova il proprio posto, tutto è in ordine in maniera elegante, senza confusione.

Questo tipo di soluzione è semplice, ma efficace, facile da realizzare e non troppo costosa.

arredare casa in affitto arscity

Utilizzate l’incontro tra il vecchio e il nuovo, potete utilizzare alcuni vecchi mobili, valorizzateli se sono belli e in buono stato, oppure potete dipingerli, magari dello stesso colore delle pareti in modo da mimetizzarlo e creare l’illusione di uno spazio più grande.

[Ingresso e corridoio? Qui trovate un post dove parlo di questi ambienti]


Arredare casa in affitto: la zona giorno

arredare casa in affitto arscity

Sfruttate il più possibile le mensole, possono essere il vostro migliore alleato!

Potete trasformare una semplice nicchia in un mobile contenitore (grazie all’aiuto di alcune ceste) oppure potete usarle per creare una libreria, o un mobile porta tv.

arredare casa in affitto arscity
arredare casa in affitto arscity
arredare casa in affitto arscity

Scegliete colori chiari e neutri per le pareti, oltre ad aumentare la luminosità degli ambienti, vi darà maggiore libertà per la scelta di complementi ed arredi.

In questo modo potreste ad esempio utilizzare cuscini di diverse forme e colori o recuperare tavolini e pouff di varie fantasie: mantenete una base neutra e divertitevi con i colori degli accessori.

arredare casa in affitto arscity

Tocchi di verde, piante e vasi pieni di fiori scaldano subito l’ambiente.


Arredare casa in affitto:la cucina

Se ci troviamo in una casa in affitto, non sempre possiamo o vogliamo, effettuare lavori di ristrutturazione, anche solo la sostituzione di alcune mattonelle può rivelarsi un compito difficile.

La soluzione?

Cercare di spostare l’attenzione su qualcos’altro: le piastrelle in cucina sono troppo banali, allora mettiamo nella parte alta della parete una carta da parati particolare, una decorazione così bella e particolare da dare carattere e stile all’intero ambiente.

Invece di sostituire l’intera cucina, cambiamo alcune piccole cose di quella presente: rifacciamo l’intero piano di appoggio, pitturiamola di un nuovo colore, scegliamo un nuovo lavello, sostituiamo le maniglie.

A volte basta un piccolo cambiamento per ottenere un grande risultato.

Gli accessori sono i nostri più grandi alleati: delle belle tovaglie possono mascherare un tavolo non proprio nuovo, complementi da cucina di design possono arredare mensole e ripiani.


Arredare casa in affitto:la zona studio

Anche per questa stanza valgono le regole dette fino ad ora: pareti chiare, sopratutto se si tratta di un’ambiente piccolo, riutilizzare complementi d’arredo in maniera creativa dandogli magari nuove funzioni, personalizzare l’arredamento con alcuni arredi e oggetti ben selezionati.


Arredare casa in affitto:il bagno

Lo sanno tutti, ristrutturare un bagno può essere molto costoso, se siamo in affitto conviene cercare di sistemare il bagno senza compiere grossi lavori. Se le piastrelle presenti non vi piacciono potete dipingerle, inserire delle carte da parati (ne esistono ormai di resistenti all’acqua) oppure decidere di puntare tutto sui complementi d’arredo e gli accessori.

Fondamentali sono gli accessori tessili (asciugamani, tappeti, accappatoi) che possono personalizzare un ambiente anonimo, ma non sottovalutate anche gli accessori da toeletta e i prodotti per la cura della persona come creme, profumi, saponi.

[non parlo spesso dell’ambiente bagno ma qui trovate un post con le ultime tendenze]


Arredare casa in affito: la camera da letto

Capita di dover arredare una stanza piccola: come fare per darle personalità senza riempirla di oggetti e complementi e senza spendere troppo?

Ancora una volta la carta da parati può venirci in aiuto, può trasformare una stanza da letto anonima in un piccolo gioiello, un ambiente bello e che diventa anche funzionale, grazie all’aiuto di pochi mobili e accessori magari di seconda mano.

Se state pensando che le carte da parati non sono sempre così economiche, vi posso dire che ormai esistono tantissime aziende che le producono, di ogni fascia di prezzo, basta solo cercare u po’.

[Trovate qui tantissimi post dedicati alle carte da parati]

Credits

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *