Symbolik by Karim Rashid

Symbolik by Karim Rashid

Poteva mai mancare qualcosa Karim Rashi al Salone del Mobile 2012?

Ovviamente no, e quindi anche per questo evento c’era un nuovo prodotto da presentare.

A dire la verità non si tratta di un vero e proprio complemento d’arredo nuovo, nessuna lampada, accessorio da tavolo o seduta, ma degli oggetti che francamente non ho ben capito a cosa servono. Si tratta di una serie di oggettini, dei fermacarte o dei portacandela, che ripropongono una serie di simboli cari al designer, e che spesso utilizza nelle sue creazioni.

 

Sei pezzi iconici realizzati interamente in ceramica e disponibili in sei differenti colori pastello con finitura matt: rosa-glicine- bianco-grigio-verde- giallo.

La collezione si chiama Symbolik, ed è realizzata da Bitossi Ceramiche, ogni pezzo ha una forma diversa e una sua precisa identità sottolineata dall’avere ognuno un nome: Phenomena, Love, Soul, Kalorie, Velocity e Modularity.

Oggetti che per il designer rappresentano la contemporaneità che stiamo vivendo.

Sarà proprio così?

Karim Rashid è stato molto bravo negli anni a creare oggetti con una loro forte identità, scegliendo uno stile preciso, immediatamente riconoscibile e anche l’uso di determinati simboli ha aiutato la gente a identificarlo subito.

Molte sue creazioni sono indubbiamente geniali e interessanti, ma il rischio è che una volta diventati una firma famosa, ci si possa far prendere la mano e creare oggetti non così utili e necessari.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *