Salone del mobile 2012: le sedute colorate

Salone del mobile 2012: le sedute colorate
Guardando queste sedute così colorate e dalle forme nette e squadrate ma allo stesso tempo soffici cosa vi viene in mente?Gli ideatori, lo studio italiano Attico, si sono lasciati ispirare dal mondo del luna park, dalle vetture degli autoscontri e delle giostre e da tutto quel mondo unico delle sale giochi.Si tratta di tre pezzi molto particolari prodotti per BBB Emmebonacina e che si chiamano appunto “Luna Park”, sedute con un gusto secondo me d’altri tempi, con un forte impatto visivo dovuto ai colori ma anche ai materiali usati che gli conferiscono una grande forza scultorea.

Geometriche e colorate, ecco Medici la seduta presentata al Salone del mobile di Konstantin Grci,Bella nella sua essenzialità e nelle sue forme che richiamano molto il mondo pulito e preciso degli origami. Realizzata interamente in legno, si può scegliere tra noce, thermowood e douglas, e tra i colori giallo e antracite.

Un divano dal sapore artigianale quello ideato da Luca Nichetto per Cassina.La Mise è in realtà un divano in tessuto molto semplice, una forma non nuova o innovativa, ma che ha come particolarità delle cucitura a zig zag a vista, messe a contrasto con il colore del divano. Un modo per far risaltare la sua lavorazione, dando un tocco di carattere in maniera leggera e delicata.

Sedie semplici, comode, morbide e molto colorate! Sono Emi, sedie prodotte da Pianca e presentate al Salone le Mobile. Completamente rivestite in tessuto o pelle hanno un campionario di colori con ben 200 tonalità differenti, basta solo scegliere.

Poltroncine bicolore che rimandano subito agli arredi da esterni dal sapore quasi arabo orientale, ecco le nuove sedute 36h e 56h ideate dal famoso designer Fabio NOvembre per Driade.Belle e davvero originali, queste sedute a dondolo hanno una struttura resistente in alluminio e un rivestimento in plastica, intrecciata in modo da creare un motivo continuo e uniforme. Un oggetto che ha il sapore degli oggetti artigianali, lavorati a mano, unito a forme sinuose e molto contemporanee.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *