Condizionatori: consigli per scegliere il migliore

Condizionatori: consigli per scegliere il migliore
by

La primavera sta arrivando, e dato che il tempo passa sempre in maniera molto veloce, in un attimo arriverà anche l’estate e il suo caldo afoso.

Vi siete attrezzati per sopravvivere al caldo che arriverà questa estate?

So che siete impegnati e vi sembra prematuro, ma in realtà è sempre meglio muoversi con un po’ di anticipo quando si prevedono lavori in casa o nuovi acquisti, in modo da poter considerare con calma tutti gli aspetti tecnici e prendere le migliori decisioni possibili.

Io personalmente mi sento di consigliarvi di pensare all’installazione dei condizionatori per i vostri ambienti quotidiani, dalla casa all’ufficio.


Condizionatori: di cosa si tratta

Cosa intendiamo quando parliamo di condizionatori?

Il condizionatore d’aria è una macchina termica in grado di abbassare o innalzare la temperatura dell’ambiente in cui si trova. Per ottenere questo risultato, sviluppa calore sensibile (positivo o negativo) che viene scambiato con un fluido, il quale messo a sua volta in circolazione cede tale calore ad un ambiente.

Esistono ormai in commercio tantissimi modelli di condizionatori, tipologie differenti tra e quali poter scegliere a seconda delle proprie necessità e del proprio gusto.

Non voglio perdermi troppo tra i dettagli tecnici, solo darvi qualche indicazione di massima per cominciare a pensare a quale condizionatore poter installare per poi rivolgersi ad un professionista per la realizzazione del vostro impianto di climatizzazione.

Condizionatori split:

Un condizionatore split viene installato in maniera fissa ed è posizionato sulla parete, questa tipologia di condizionatore è composto da due parti: un’unità interna che raffredda la stanza, e un’unità esterna che elimina l’aria calda. Questi condizionatori sono adatti per camere di medie dimensioni e sono disponibili in varie dimensioni e colori.

Condizionatori multi split:

Un climatizzatore multi-split funziona allo stesso modo di un climatizzatore split, ma permette di raffreddare più ambienti grazie alla presenza di diverse unità interne da posizionare in punti differenti della casa.

Condizionatori senza unità esterna:

Un condizionatore d’aria che non ha l’unità esterna da posizionare, ma possiede un tubo all’interno del quale passa l’aria calda che deve essere sempre fatta uscire all’esterno della stanza. Questa soluzione è indicata per ambienti piccoli.

Aria condizionata mobile:

Un condizionatore mobile che può essere posizionato ovunque non avendo bisogno di un’unità esterna, né di un tubo di scarico. I vantaggi sono il suo libero posizionamento e il costo contenuto, lo svantaggio è la sua alta rumorosità.


Condizionatori: come sceglierli

Dopo aver elencato le diverse tipologie di condizionatori disponibili, passiamo a capire come fare a scegliere il modello che meglio si adatta al nostro contesto.

Prima di tutto dove stabilire quale ambiente volete raffreddare in modo da capire quale modello poter scegliere e dove posizionare il condizionatore.

Calcolate il volume della stanza, cercate di capire se si tratta di un’ambiente che ha un buon isolamento, osservate le superficie vetrate presenti: tutto questo vi servirà quando dovrete scegliere la potenza del vostro dispositivo.

Una volta determinato gli spazi e scelto la tipologia del condizionatore da acquistare, dovete passare alle caratteristiche del modello: fondamentale osservare la classe energetica per sapere quanto andrete a consumare, e il tipo di rumore che il condizionatore andrà a fare (inutile dire che bisogna scegliere il modello più silenzioso possibile).

Il mio consiglio resta sempre lo stesso: fatevi consigliare dagli addetti ai lavori, in questo modo eviterete brutte sorprese e avrete la soluzione più adatta a voi.


Condizionatori: i dubbi

Passiamo ora ad una delle vostre maggiori preoccupazioni: i prezzi dei condizionatori

Sul mercato ormai si può trovare di tutto, tantissimi modelli diversi a prezzi differenti tra loro, ci sono prodotti per tutte le tasche, anche se ovviamente bisogna stare sempre attenti alle offerte troppo vantaggiose che possono nascondere delle insidie.

Per darvi un’ordine di idee possiamo dire che si passa dai 300 euro di un condizionatore mobile ai 3000 euro di un condizionatore multisplit.

Capite bene che questa differenza di prezzo è legata alla tipologia e alla potenza del condizionatore, quindi a seconda del vostro impianto si avranno dei preventivi tra loro molto differenti.


Condizionatori: 3 modelli di design

Se invece vi preoccupa la questione legata all’estetica e non volete un condizionatore perché non vi piace vederlo nel vostro arredamento, allora devo dirvi che esistono tantissimi modelli di design davvero molto interessanti, anche se per alcuni di essi dovete essere pronti a spendere un po’ di più.

Vi presento tre modelli di condizionatori di design per personalizzare la vostra casa e godervi il fresco:

Il modello Emura di Daikin è disponibile nella limited edition Alcantara che permette di personalizzare i pannelli frontali scegliendo tra trenta finiture differenti.

Artcool Stylist di Lg combina le funzionalità di climatizzazione d’ambiente e di illuminazione d’atmosfera, grazie ai led posti sul pannello frontale regolabili su 12 combinazioni di colore.

Un condizionatore che è allo stesso tempo un complemento d’arredo, ecco il modello Lg Artcool gallery:è possibile personalizzarlo con stampe e fotografie da inserire al suo interno.

Non vi resta che scegliere il vostro condizionatore per poter affrontare al meglio i futuri giorni caldi.

Share

Comments

  1. […] avervi parlato dei condizionatori in un post precedente e avervi dato qualche consiglio per scegliere il modello migliore per voi, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *