Città e stili:Berlino

Città e stili:Berlino
Cercando in questi giorni la meta per le mie prossime vacanze estive mi sono trovata a riflettere un po’ sulle città e le loro personalità.
Avete mai fatto caso che i luoghi, i piccoli borghi, ma soprattutto le grandi capitali, hanno un loro stile, un carattere ben preciso che viene fuori osservando con attenzione le vie del centro, i musei, gli edifici pubblici, ma anche i piccoli locali come i ristoranti, o gli interni delle case dei residenti?
I colori, i materiali, lo stile, tutte queste cose insieme contribuiscono a creare la personalità di un luogo, forniscono suggestioni e impressioni che rimangono in noi e che associamo poi in modo indelebile a quella città.
Una città che sogno da sempre di visitare e che conosco solamente tramite le foto e le immagini viste su internet e sui libri di architettura è Berlino.
Quello che mi ha sempre affascinato di questa città è la sua capacità di mescolare perfettamente passato e futuro, partendo dalla sua storia, dal dolore e dalle lacerazioni che ha subito, è riuscita ad andare avanti, ad aprirsi al nuovo, a reinventarsi in maniera unica e creativa. È una trasformista, una capitale europea piena di fascino e di storia, ma anche una metropoli moderna piena di vita, dove si respira un grande fermento creativo e culturale.
In ogni angolo si ci trova immersi nell’arte, intesa come monumenti e residenze dell’800, ma anche come musei realizzati da mostri sacri dell’architettura moderna, si possono vedere simboli storici come i resti del muro di Berlino affiancati a installazioni di arte contemporanea. Una capitale ricca di fascino, da scoprire poco a poco, dove poter ripercorrere diverse epoche storiche, ricordare e rivivere eventi della nostra storia recente e allo stesso scoprire sempre nuove tendenze e mode.
Questo eclettismo e questa contaminazione tra passato e presente è visibile anche nell’arredamento, basta fare un giro per i locali della città per capire come lo stile che si vede fuori tra le strade è presente in qualche modo anche all’interno delle abitazioni, che si tratti di ambienti come ristoranti e alberghi, o di residenze private il “mood” berlinese è vivo e presente.
Ma in cosa consiste lo Style trip di Berlino?
Dando un’occhiata ad alcuni interni si capisce subito che c’è una grande attenzione per la storia del luogo nel quale ci si trova, che si tratti di un edificio storico che abbia magari subito una riconversione, o di una semplice abitazione, bisogna sempre cercare di personalizzare l’ambiente mantenendo traccia del suo passato. Questo si può tradurre con la scelta di mantenere un vecchio pavimento o alcune travi a vista, segni di un passato, di una storia che danno valore all’ambiente.
Lo stile dell’arredamento è spesso molto minimale, si tende a posizionare pochi oggetti ma scelti con molta cura. Gli arredi sono sempre di design anche se a volte appartengono a epoche storiche e stili differenti, sedute dal sapore contemporaneo affiancate a oggetti che fanno parte della storia del design. Opere d’arte posizionate ad hoc contribuiscono a dare un tocco finale di colore e di internazionalità.
Ogni città ha un suo Style Trip, se volete scoprire quello di altre sette città iscrivetevi e godetevi il viaggio.
Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *