La fontana Nazioni Unite

La fontana Nazioni Unite

Si può privare una città di un’opera d’arte, di una scultura di prestigio, frutto del lavoro, dell’ingegno e della generosità di uno scultore internazionale per mettere una fontana?

Nulla contro la fontana, che ha comunque una sua dignità e una sua bellezza, oltre ad un compito nobile quale ricordare l’Onu e l’Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) e anche quindi il ruolo internazionale che Torino ricopre, però trovo veramente assurdo eliminare la Triade di Pomodoro, per motivi secondo me banali. C’è da apprezzare almeno l’impegno del comune di non rendere la rotonda anonima con qualche fontana di poco conto, l’idea infatti di inserire un landmark di un certo prestigio per il vicino Centro Internazionale di Formazione dell’Ilo e gli altri organismi internazionali, è sicuramente una proposta che dimostra attenzione al contesto e alla qualità urbana.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *