Consigli di lettura: 5 libri che dovete leggere

Consigli di lettura: 5 libri che dovete leggere
by

La lettura

Una delle mie passioni è sicuramente leggere.

Sono molto curiosa e mi piace passare da un genere all’altro, alternare romanzi a saggi, oltre ovviamente ai libri legati al mondo dell’arredamento e del design.

Mi piace poter condividere con voi alcune letture che trovi interessanti [qui trovate altri post di questo genere] e dato che si sta avvicinando il periodo del Salone del Libro qui a Torino, ho pensato di fare un post per presentare 5 libri che per motivi diversi, nell’ultimo periodo mi hanno colpito e che secondo me dovreste leggere anche voi.

So cosa molti di voi staranno pensando: bello leggere, se avessi il tempo!

In realtà un po’ di tempo si trova quasi sempre, bastano anche 10 minuti al giorno.

Inoltre oggi ci sono tantissimi audiolibri che ci permettono di “leggere”anche quando non possiamo, personalmente sono la mia salvezza, ne ascolto molti quando ad esempio guido o svolgo attività noiose e ripetiti ve per le quali non devo concentrarmi.

I 5 libri che vi consiglio li trovate anche in versione digitale e audiolibro, non avete scuse!

Ora cominciamo.


I miei consigli di lettura

1. Manuale per ragazze rivoluzionarie. Perchè il femminismo ci rende felici di Giulia Blasi

Cominciamo con un libro che tutti secondo me dovrebbe leggere, donne e uomini. In questo manuale per ragazze rivoluzionarie si parla di femminismo in maniera chiara e semplice, si toccano tanti argomenti importanti e seri, ma con un tono ironico e leggero.

Un libro che riesce a fare informazione, provocare riflessioni, suggerirci azioni concrete, il tutto in maniera pacata e intelligente: un manuale che si rivolge a tutti noi per renderci attori principali di un cambiamento possibile (ma difficile) della società.

“Una volta che una comincia a farci caso si accorge di come il sessismo (che del patriarcato è uno dei principali effetti collaterali) sia un po’ dappertutto, come l’olio di palma. A differenza dell’olio di palma, però, il sessismo fa davvero male alla salute. “

Potete acquistarlo qui

Di cosa parla:

Ragazze, non c’è più tempo da perdere: bisogna fare la rivoluzione.

Care lettrici (e cari lettori) di ogni età, questo appello appena lanciato da Giulia Blasi non è una boutade, ma un invito serio, formulato dopo anni passati a osservare come si muovono uomini e donne in Italia.

Una società che oggi è tecnologica, in rapida evoluzione, ma purtroppo non ancora paritaria fra i sessi in termini di rispetto, opportunità, trattamento. Certo non si può dire che nel Novecento non siano stati fatti enormi passi avanti per le donne, basti pensare al diritto di voto o alle grandi battaglie per il divorzio e l’aborto.

Ma dagli anni ’80 in poi il femminismo si è come addormentato, mentre il successo nel lavoro (e in politica, nell’arte…) ha continuato a essere per lo più riservato ai maschi e in tv apparivano ballerine svestite e senza voce. Per non dir di peggio: la violenza sulle donne non si è mai fermata e chi denuncia le molestie tuttora corre rischi e prova vergogna.

Ecco perché oggi è giunto il momento che le ragazze di ogni età raccolgano il testimone delle loro nonne e bisnonne per proporre un cambiamento epocale, per fare una rivoluzione che ci porti tutti – maschi e femmine – a un mondo in cui ciascuno abbia le stesse occasioni per affermarsi secondo i propri talenti e non si senta più obbligato a aderire ai modelli patriarcali – cacciatori & dominatori vs angeli del focolare & muti oggetti di desiderio sessuale – che, spesso in forme subdole, continuano a esserci proposti.

Sembra impossibile? Non lo è! In questo saggio profondo ed elettrizzante Giulia Blasi analizza con spietata lucidità le situazioni che le donne oggi quotidianamente vivono e offre, in una seconda parte pratica del libro, consigli concreti per mettere in atto un femminismo pieno di ottimismo e spirito di collaborazione (evviva la sorellanza!) che possa rendere tutti più sereni, rispettosi, appagati e felici. Anche gli uomini.


2.Km 123 di Andrea Camilleri

Camilleri e il suo Montalbano lo conoscono tutti: ma quanti poi alla fine leggono i suoi libri?

Km 123 è un giallo da manuale, un romanzo piacevole da leggere, che ti conquista con i suoi personaggi sempre ben caratterizzati, che ti incuriosisce con una storia semplice, ma che piano piano diventa sempre più tortuosa e misteriosa.

“Camilleri firma un romanzo che conquista, divertendosi a mescolare estratti di articoli di giornale, ricostruzioni fantasiose, alibi falsi, ispettori ficcanaso, avvocati con scrupoli di coscienza e, ovviamente, sua maestà gelosia.” Francesco Musolino, “Gazzetta del Sud” 28 marzo 219

Potete acquistarlo qui

Trama:

Tutto inizia con un cellulare spento.

A telefonare è Ester, a non rispondere è Giulio, finito in ospedale a causa di un brutto tamponamento sulla via Aurelia.

A riaccendere il telefonino, invece, è Giuditta, la moglie di Giulio, che ovviamente di Ester non sa nulla.

Potrebbe essere l’inizio di una commedia rosa, ma il colore di questa storia è decisamente un altro: un testimone, infatti, sostiene che quello di Giulio non sia stato un incidente, ma un tentato omicidio, e la pratica passa dagli uffici dell’assicurazione a quelli del commissariato.


3. Atlante sentimentale dei colori. Da amaranto a zafferano 75 storie straordinarie di Kassia St.Clair

Lo confesso: tra tutti i consigli di lettura di questo post, “Atlante sentimentale dei colori” è il libro più interessante e originale.

Un libro che racconta 75 piccole storie che hanno come protagoniste tonalità di colori. Sfogliandolo, non solo scoprite sfumature di colori nuove, ma vi immergerete in un mondo popolato di eventi storici, aneddoti, notizie di costume, scoperte scientifiche e gossip.

Scoprite l’origine di alcuni colori, il loro uso e i mutamenti che hanno subito con il tempo: tantissime curiosità che vi faranno guardare il mondo dei colori con occhi nuovi.

“Se volete innamorarvi una volta per tutte dei colori, leggete questo libro.” The Sunday Telegraph

Non fidarti mai di una donna che veste color malva, qualsiasi età possa avere, o di una donna che, sopra i trentacinque anni, ami i nastri chiari dichiarava Oscar Wilde nel Ritratto di Dorian Gray pubblicato nel 1891. Significa sempre che ha un passato

Potete acquistarlo qui

Di cosa tratta:

Siamo abituati a pensare ai colori come a entità astratte, eteree e immutate, codificate una volta per tutte in manuali e cataloghi. Non è così.

Gli antichi greci per esempio non riconoscevano al blu una sua precisa identità cromatica, tant’è che il mare nell’Iliade è «colore del vino» e non sembra in nulla uguale al cielo.

Anche i colori insomma hanno una vita: nascono, crescono e muoiono, e a volte hanno seconde e terze vite. Non solo: per ogni colore ci sono centinaia di tonalità, ognuna con caratteristiche e origini precise. Non esiste solo il rosso, ma un prisma intero dallo scarlatto al vermiglione, dalla cocciniglia che si spreme da un insetto alla lacca di garanza estratta da una radice, dal rosso corsa, antenato del celebre rosso Ferrari, all’esotico sangue di drago ricavato da una resina asiatica…

E se ogni sfumatura ha la sua storia, è vero anche che ogni sfumatura ha cambiato la nostra storia: la calce con cui si imbiancano i muri si diffuse per disinfettare gli edifici durante le epidemie; il kaki rivoluzionò la guerra introducendo negli eserciti il concetto di camouflage; l’assenzio tinse di verde i sogni dei poeti maledetti; ed è grazie al lapislazzuli, giunto dall’Estremo Oriente, se l’oro degli sfondi medievali si tramutò nel blu oltremare dei cieli rinascimentali, facendo entrare prepotentemente quel colore nella storia dell’Occidente.

Kassia St Clair racconta le insolite vite di 75 tra le più affascinanti tonalità, sfumature e tinte che l’uomo abbia mai scoperto, o inventato.

Tra storia e arte, moda e politica, antropologia e cultura pop, l'”Atlante sentimentale dei colori” ci restituisce l’arcobaleno che dà forma al mondo che ci circonda, alla cultura in cui siamo immersi.


4. Il metodo Aranzulla. Imparare a creare un business online di Salvatore Aranzulla

Se siete dei blogger (qualsiasi sia il vostro settore) dovete assolutamente leggere il libro di Salvatore Aranzulla: oltre a parlare un po’ della sua vita e di come abbia iniziato la sua professione, troverete molte informazioni interessanti che vi potranno essere utili per il vostro lavoro sul web.

Consigli e riflessioni personali, ma anche molti dettagli tecnici, spiegazioni, informazioni precise e dettagliate, potreste scoprire nuovi “tips” da sfruttare per il vostro sito.

“siate chiari, siate esaustivi e cercate di guadagnarvi la fiducia dei vostri lettori puntando tutto [ma proprio tutto] sulla qualità.”

Potete acquistarlo qui

Di cosa parla:

Salvatore Aranzulla è il fondatore di uno dei portali web più visitati in Italia e da anni è un punto di riferimento per milioni di italiani che ogni giorno hanno a che fare con i piccoli problemi o le grandi insidie del mondo hi-tech.

In questo libro, dopo una prima parte nella quale si ripercorrono le tappe della sua precoce carriera da blogger informatico, l’autore presenta i “ferri del mestiere” e illustra il suo metodo per creare un sito di successo e trasformare una passione in un’impresa redditizia.

Un’occasione per scoprire una delle figure più interessanti della giovane imprenditoria italiana, ma anche per capire come sfruttare le potenzialità del web e investire su se stessi. Ma come è riuscito un ragazzo che abitava in un paesino della Sicilia a diventare il più famoso divulgatore informatico del nostro paese?

La sua è una storia di successo e talento, ma soprattutto di impegno, curiosità e voglia di confrontarsi con nuove sfide imprenditoriali.


5.La regola dei 5 secondi di Mel Robbins

Questo è il periodo dei libri di crescita personale, troverete in commercio una grandissima varietà di prodotti: guide, manuali, biografie, ecc ecc.

Io ne ho letti parecchi e “La regola dei 5 secondi” mi ha colpito per diversi motivi. Si basa su un concetto all’apparenza banale, ma che se applicato può essere efficace ed aiutarci a dare alla nostra vita una scossa. Una semplice regola che viene spiegata nel libro insieme a tanti esempi di persone che l’hanno applicata nel loro quotidiano.

“Appena senti l’impulso ad agire in base a un obiettivo, conta: 5-4-3-2-1 e agisci fisicamente o la mente ti bloccherà”

Potete trovarlo qui

Di cosa tratta:

Bastano solo 5 secondi per cambiare vita: sembra una magia, ma invece è scienza.

Usato da oltre 100.000 persone in tutto il mondo, il metodo di Mel Robbins funziona in tutti i settori della vita personale e professionale con risultati immediati e duraturi.

Avallata da recenti studi delle neuroscienze e potenziata dalle più moderne strategie di miglioramento personale, la “Regola dei 5 secondi” ha il potere di «sbloccare» la mente nei momenti di dubbio, incertezza, ansia, paura e di spingerci ad agire, facendo la cosa giusta in ogni situazione.

Cambiare il lavoro che non ci soddisfa, perdere dieci chili, smettere di fumare, dare l’esame più difficile, chiedere un aumento al proprio capo, avvicinare una persona che troviamo attraente sono solo alcuni degli obiettivi che migliaia di persone hanno raggiunto dopo aver seguito le indicazioni dell’autrice.

La regola fa decidere al nostro intuito, a quella saggezza interiore che sa fare le scelte migliori, ci rende più attivi, produttivi, coraggiosi, sicuri di noi stessi e delle nostre capacità. Liberi dalle abitudini e dai condizionamenti, possiamo così trasformare la nostra vita e realizzare quello che abbiamo sempre sognato.


Cosa ne dite di questi consigli di lettura? Fatemi sapere se li avete letti anche voi.

Iscrivetevi!!

Newsletter: per avere contenuti extra, sconti e ricevere subito 101 siti di design per il vostro shopping!!

Share

Recommended Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *